Leggo di strane associazioni tra Pil e vaccini, tra la possibilità di ricevere vaccini contro il Covid in base alla capacità di produrre ricchezza. Spero siano solo indiscrezioni mal interpretate che filtrano dall’assessorato della sanità di Regione Lombardia.

In caso contrario voglio dirlo in maniera netta: il vaccino è un bene comune, un bene di tutti, e in nessun modo può essere regolato da leggi di mercato o distribuito sulla base del Pil. La tutela della salute, il diritto all’accesso alla più grande azione di sanità pubblica o è di tutti oppure non è. Sarebbe miope, improvvido e sconsiderato anche solo pensare che si possa distribuire sulla base della ricchezza di una regione.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone