Deputati PD: “Garantito il nostro impegno per rafforzare il Tribunale di Bergamo, va premiato chi ha lavorato sodo”  


Un incontro molto colloquiale e positivo oggi con il Presidente del Tribunale Cesare De Sapia e la Presidente del Consiglio dell’Ordine degli avvocati Avv F. Pierantoni, che hanno rappresentato la situazione in cui opera il sistema giudiziario di Bergamo e le esigenze del Tribunale. Il Tribunale di Bergamo è al 10° posto per bacino di utenza ed al 13esimo per il numero degli affari sopravvenuti (22.050 annui), ma è penalizzato nella distribuzione degli organici sia di magistrati che di personale amministrativo. L’attuale pianta organica, sulla quale un intervento migliorativo è già stato fatto nel 2015/16, prevede per il Tribunale 19 sostituti procuratori e 53 giudici e vedrà l’incremento di un magistrato per la Procura della Repubblica e altri 2 per il Tribunale di Bergamo per un totale di 55, così come già proposto dal ministero al CSM.

“Lavoreremo – dichiara l’On. Elena Carnevali insieme ai colleghi Antonio Misiani, vice ministro dell’economia, e On. Maurizio Martina – affinché venga riconosciuta la necessità di rafforzare la pianta organica dei giudici”.“Le assegnazioni proposte dal ministero le consideriamo come un primo rinforzo alla situazione di Bergamo – proseguono i deputati – ma non ci dimentichiamo che per Bergamo abbiamo bisogno di aumentare le disponibilità in pianta organica per i giudici e di personale per sopperire alla carenza di organico di funzionari giudiziari (15 presenti su 50) e di cancellieri (13 su 23), così come un dirigente amministrativo che manca dal 2018. Dopo l’assunzione di 3400 tra assistenti ed operatori giudiziari (governo Gentiloni, Ministro Orlando), ora è stato bandito il concorso per 2242 posti di funzionari e 616 operatori (bando pubblicato, in corso). È stato poi aumentato l’organico di magistratura di 600 unità e sono in corso di pubblicazione i bandi per concorsi perché l’aumento è stato finanziato con la legge di bilancio del 2018. È dunque il momento per riequilibrare la distribuzione del personale e deve essere riconosciuto che, alle condizioni date, questo Tribunale, in sinergia con il consiglio dell’Ordine degli avvocati e Procura, ha garantito molta efficienza e riordino anche dei tempi di pagamento dei gratuiti patrocini su cui non ci sono ritardi. In più nel DDL sul processo in corso di approvazione ci sarà un ulteriore contingente di 1400 amministrativi per le Corti di Appello. Non ci sono dunque dubbi che abbiamo operato per recuperare ritardi storici e che ci sono le condizioni per garantire una giustizia rapida ed efficiente. Ora va riconosciuto a questo territorio il giusto merito, per aver operato al meglio”.
Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone