Quella messa in campo dal PNRR è una straordinaria occasione per rafforzare il futuro della sanità e del welfare del Paese, superata l’emergenza Covid con l’attuazione del piano vaccinale. La Missione 6 del PNRR, denominata appunto “Salute”, si caratterizzata da linee di intervento volte a rafforzare e rendere più sinergica la risposta sanitaria territoriale e ospedaliera, a promuovere e diffondere l’attività di ricerca del Servizio sanitario nazionale.

La priorità è quella di promuovere e rafforzare un’assistenza di prossimità, anche con il forte investimento tecnologico e della telemedicina. Trova nelle Case di Comunità l’architrave per una reale integrazione tra sanità, sociale e terzo settore, vicina ai bisogni dei cittadini, con l’obiettivo di consentire un’effettiva equità di accesso della popolazione alle cure sanitarie e sociosanitarie, attraverso la definizione di standard qualitativi e quantitativi uniformi e tenendo conto delle aree interne e montane.

Si pone così la necessità di rivedere il Dm 70/15 anche per dare corpo agli Ospedali di Comunità. Fondamentale sarà il rapporto tra Salute e Ricerca previsto nel PNRR, a cominciare da una rivisitazione del regime giuridico degli Irccs e delle politiche del Ministero della Salute, sostenendo l’attività di ricerca e rafforzando le capacità di risposta del Ssn alle emergenze sanitarie, alla transizione ecologica e ai fabbisogni sanitari legati al quadro demografico.

Le risorse complessivamente destinate alla Missione 6 ammontano a 19,72 miliardi di euro, pari al 9% delle risorse totali del Piano. Due le componenti progettuali di indirizzo: da un lato l’assistenza di prossimità e la telemedicina con 7,9 miliardi di euro, dall’altro l’innovazione, la ricerca e la digitalizzazione dell’assistenza sanitaria, con 11,82 miliardi di euro. Si tratta di un’opportunità unica per il Sistema Sanitario del nostro Paese, che ha bisogno anche di un forte rafforzamento nel suo capitale umano e professionale.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone