La riforma della prescrizione approvata l’anno scorso con il governo gialloverde non ci ha trovato d’accordo allora e non ci trova d’accordo adesso.

Le perplessità degli avvocati della Camera penale di Bergamo che oggi (lunedì 21 ottobre) hanno protestato fuori dal tribunali sono condivisibili. È una misura sbagliata, soprattutto senza l’accompagnamento di una riforma organica del processo penale. Come Partito Democratico abbiamo chiesto garanzie in Commissione Giustizia al ministro Bonafede, chiedendo di rivedere la norma prima dell’entrata in vigore prevista per il 1° gennaio 2020. È necessario trovare un’intesa tra tutte le forze della maggioranza perché si trovi un’altra soluzione.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone