Ci tengo a rassicurare i cittadini bergamaschi riguardo ai Fondi per la mobilità sostenibile destinati al rinnovo del parco autobus. A Bergamo spettano 7,625 milioni di euro, che sono stati ripartiti con il decreto del 6 giugno 2020 firmato dai ministri De Micheli, Patuanelli e Gualtieri.

 

Le preoccupazioni politiche sollevate l’11 giugno dalla collega Simona Pergreffi, della Lega, non hanno dunque fondamento. La collega ha infatti accusato il Governo di non “aver trovato il tempo di firmare il decreto” quando invece era stato già firmato giorni prima. Capisco che districarsi tra i decreti ministeriali non sia sempre facile, tuttavia i giudizi rivolti al Governo si sono dimostrati fuori luogo.

 

Non solo. È con la Legge di Bilancio del 2016, sotto la guida dell’allora Ministro Graziano Delrio, che vengono stanziati i fondi per il Piano Strategico della Mobilità Sostenibile. Un piano destinato al rinnovo del parco degli autobus dei servizi di trasporto pubblico locale e regionale e alla promozione e al miglioramento della qualità dell’aria con tecnologie innovative. Da quella data, l’aumento dei fondi è stato di 200 milioni per il 2019 e di 250 milioni per ciascun anno, dal 2020 fino al 2033. Parte di queste risorse saranno destinate anche per il finanziamento dei Piani sperimentali innovativi di mobilità coerenti con i piani urbani delle città (PUMS).

È positivo che una strategia tanto importante, necessaria per liberare le città dall’inquinamento puntando sulla mobilità locale efficiente, sia stata condivisa da governi di schieramenti diversi.
I cittadini apprezzano sicuramente la condivisione di buone idee per lo sviluppo. Meno, invece, le polemiche sterili.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone