«L’accordo raggiunto per i lavoratori di Mercatone Uno non è assolutamente soddisfacente, visto che l’importo della Cassa integrazione è calcolato sulla base dei contratti part-time imposti dalla Shernon, e non su quelli precedenti all’arrivo della stessa, che avrebbe invece garantito un’importo dignitoso – dichiarano i parlamentari bergamaschi del Partito Democratico Elena Carnevali, Maurizio Martina e Anotnio Misiani – L’intesa con la Shernon prevedeva l’introduzione di nuovi contratti part-time in cambio della certezza di un futuro, che invece poi non c’è stata. Oltre al danno la beffa: adesso che il Tribunale di Bologna ha dichiarato il fallimento della Shernon (a danno degli oltre 1800 lavoratori in tutta Italia, 30 dei quali al punto vendita di Verdello) l’importo della Cassa integrazione è irrisorio. Chiediamo al Ministro Di Maio di ricalcolare la Cig considerando quindi i contratti precedenti allo sciagurato arrivo della Shernon, per restituire ai lavoratori parte della dignità privata da questa vicenda»

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone