Se oggi tutti possono compiacersi per l’inizio dei lavori di demolizione delle torri, lo si deve ad un lungo lavoro delle amministrazioni locali, in particolare dei comuni di Ciserano e Verdellino.

Dalla vittoria del bando del contratto di quartiere, sono passati dieci anni di attesa, tra i passaggi regionali e il processo di accompagnamento delle famiglie, perché si riuscisse ad attuare il progetto di demolizione. Adesso è necessario che si proceda speditamente con la costruzione di un progetto di vera rigenerazione per dare futuro ad un territorio che negli anni ha perso la sua identità e dove la crisi industriale ha contribuito a penalizzarlo ulteriormente. Serve riqualificazione urbana che sia sostenuta delle istituzioni pubbliche per garantire la qualità e la sostenibilità ambientale del progetto.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone