Il governo ha sottovalutato la crisi della Mercatone Uno, dove 1.800 lavoratori dei 55 punti vendita sono stati licenziati tramite un messaggio, alcuni dei quali anche nella provincia di Bergamo.

Abbiamo presentato un interrogazione parlamentare urgente, di cui sono cofirmataria, a cui però non abbiamo ricevuto risposte all’altezza della gravità della situazione. Adesso è fondamentale lavorare per salvaguardare i posti di lavoro, recuperando il terreno perduto.

La crisi dell’azienda è in corso da mesi, in cui la Mercatone Uno ha accumulato oltre 90 milioni di perdite. Tuttavia Di Maio non ha mosso un dito.

Adesso è il momento che il Ministero dello Sviluppo Economico recuperi velocemente il ritardo accumulato e dia il via ad un’amministrazione straordinaria per tutelare i 1.800 posti di lavoro minacciati.

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone