È un disagio enorme quello che gli aspiranti specializzandi stanno vivendo a seguito dell’ulteriore decisione del Consiglio di Stato che ha imposto al ministero di bloccare l’emanazione delle graduatorie fino al 15 Dicembre, giorno in cui dovrebbe essere assunta la decisione finale rispetto ai 116 ricorrenti.
Considerando la situazione attuale e tenendo conto delle spiegazioni fornite dal Ministero, oltre alla necessità di risolvere quanto prima il problema dell’effettiva presa di servizio, diventa quando mai urgente e improrogabile risolvere definitivamente “l’impasse” in cui il Ministero si è trovato. È necessario dunque superare definitivamente la stagione dell’imbuto formativo e iniziare un percorso intenso e cruciale per il nostro servizio sanitario nazionale.
Per molti di questi professionisti questa attesa estenuante dovuta ai molti ricorsi ha voluto dire anche l’interruzione di rapporti di lavoro. Il Consiglio di Stato faciliti lo sblocco al più presto delle graduatorie, consentendo di far iniziare la specializzazione in area sanitaria

 

 

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone