Nella manovra di bilancio sarà previsto un aumento delle risorse destinate ai Comuni nati da fusioni, così da scongiurare la decurtazione imposta dallo scorso governo.

A giugno eravamo intervenuti per denunciare il fatto che il Governo, nonostante l’aumento del numero dei Comuni nati da fusioni, non avesse previsto un corrispettivo aumento degli stanziamenti. Avevamo anche invitato il Governo a ripensarci, per non inficiare la qualità dei servizi pubblici dei territori. I Comuni interessati infatti avrebbero ricevuto il 25% in meno delle risorse che avevamo già stanziato nella scorsa legislatura. Nello specifico, nella provincia bergamasca, 128 mila euro in meno per Val Brembilla e 142 mila euro in meno per Sant’Omobono Terme.

Scongiurare la riduzione delle risorse era un impegno che ci eravamo presi e che avevo anche presentato personalmente durante l’inaugurazione del padiglione EXPO in Val Brembilla. Adesso è diventata realtà: un risultato fondamentale per i Comuni».

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone