La sentenza della Cassazione che revoca i domiciliari per Andrea Carletti, sindaco di Bibbiano, è un passo importante per la ricostruzione della verità.

Abbiamo assistito a mesi di linciaggi mediatici e politici e continuiamo ancora ad assistere ad una campagna diffamatoria contro il Partito Democratico e il sindaco Carletti. Un giustizialismo da sciacalli al servizio di una propaganda strumentale che ha dimenticato il cuore della questione: garantire il bene supremo dei minori ed il riconoscimento dei loro diritti stilati dalla Convenzione ONU. Continuiamo ad avere piena fiducia nella giustizia, ora serve fare chiarezza e rafforzare il sistema di protezione e di welfare a supporto delle famiglie d’origine e affidatarie

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone