Ho aderito all’appello di scienziati e giornalisti affinché il Parlamento italiano si doti di un Comitato per la scienza e la tecnologia.

È evidente infatti la necessità di un comitato di esperti su temi scientifici e tecnologici che ci troviamo quotidianamente a discutere in Aula, vista l’importanza delle decisioni che vengono prese in questa sede. Penso ad esempio ad un tema come quello dei vaccini, dove spesso ci troviamo a che fare con proposte ideologiche, fondate su slogan figli di informazioni false o superficiali. La scienza non deve essere messa da parte nel dibattito parlamentare. Deve invece accompagnare il nostro lavoro, con puntualità e precisione, per stimolare scelte documentate e bene fondate. Per questo mi auguro che Presidente Fico promuova la costituzione di un comitato di esperti sui temi della scienza e della tecnologia, per coinvolgere le comunità scientifiche nel supporto al lavoro parlamentare. Ricordo con lucidità il primo provvedimento da deputata: il cosiddetto “Metodo Stamina“ che nulla aveva a che fare con un metodo con evidenze scientifiche ma aveva invece illuso e speculato sulla speranza di guarigione di molti pazienti. Sappiamo come finì ma ricordo ancora oggi i manifestanti e le polemiche durissime fuori e dentro il Parlamento. Non deve più accadere».

Condividi...
Share on FacebookShare on Google+Tweet about this on TwitterShare on LinkedInEmail this to someone