I lavori della Camera in diretta

Polizia e vigili del fuoco, 300 milioni per le indennità accessorie e anticipo turn over grazie ad emendamenti PD

In questi 5 anni di Governo abbiamo investito tanto, come mai prima d’ora, su sicurezza, soccorso pubblico e difesa, per un totale di circa 7 miliardi di euro, dopo i tagli lineari di oltre 3 miliardi e mezzo di euro operati in questi settori dai Governi Berlusconi e Monti. Lo stanziamento approvato grazie ad un emendamento PD alla legge di bilancio, 300 milioni di euro in tre anni per le indennità accessiorie del personale delle Forze armate dei Corpi di polizia e del corpo dei vigili del fuoco, è l’intervento piu’ significativo dell’ultimo periodo, a favore di circa 500 mila donne e uomini che si occupano della sicurezza nel nostro Paese.

Sono soddisfatta per l’approvazione dell’emedamento che, al fine di riconoscere la specificità della funzione e del ruolo del personale delle Forze armate dei Corpi di polizia e del corpo dei vigili del fuoco, destina 50 milioni di euro per l’anno 2018, 100 milioni di euro per l’anno 2019 e 150 milioni di euro a decorrere dall’anno 2020, per  un incremento delle risorse dei rispettivi fondi per i servizi istituzionali del personale del comparto sicurezza-difesa,  l’ incremento delle risorse del Fondo per il trattamento accessorio del personale del Corpo dei vigili del fuoco, la rivalutazione delle misure orarie per il compenso del lavoro straordinario e l’incremento del trattamento accessorio dei dirigenti delle Forze di polizia ad ordinamento civile.

A questo stanziamento, si somma un altro importante obiettivo conseguito sempre attraverso l’approvazione di un nostro emendamento, ovvero l’ incremento delle assunzioni per 400 unità nel corpo dei Vigili del fuoco tramite anticipo del turn over, da ottobre a maggio 2018, con un conseguente scorrimento della cosiddetta graduatoria degli “814”, prorogata al 31 dicembre 2018.

Grazie ad un costante lavoro, il Partito Democratico ha ottenuto molti risultati a favore di Vigili del Fuoco, tra cui  il potenziamento straordinario del corpo per oltre 3600 unità, il ripristino al 100% del turn over (sotto il centrodestra bloccato al 25%), investimenti per oltre 450 milioni di euro (di cui 120milioni da ripartire con le forze di polizia) per l’acquisto e l’ammodernamento dei mezzi, delle dotazioni strumentali e dei dispositivi individuali di protezione e sicurezza. Un grande impegno economico – soprattutto in tempi dove le risorse non sono ampie e i capitoli sui quali impiegarle sono molti – per sostenere questi lavoratori che svolgono un ruolo fondamentale per la sicurezza delle comunità, e garantire loro le consìdizioni ottimali di sicurezza sul lavoro, anche attraverso le adeguate dotazioni di personale.

Resta l’amarezza di non aver potuto estendere al personale volontario dei Vigili del Fuoco le medesime misure stabilite per la componente perman​ente in caso di grave incidente. E’ una questione sulla quale da tempo il PD si sta concentrando e il nostro impegno proseguirà in questa direzione.