I lavori della Camera in diretta

Manifesto per la comunicazione non ostile in politica, anch’io l’ho sottoscritto

Serve un impegno collettivo per fermare l’uso violento e irresponsabile dei linguaggi in politica.
Ho aderito al manifesto della comunicazione non ostile in politica promosso da Parole O_Stili perchè non dobbiamo permettere che insulti, minacce, violenze siano sdoganati come linguaggi quotidiani; le parole ostili costruiscono pensieri, realtà e rapporti altrettanto ostili. Abbiamo una grande responsabilità, soprattutto nei confronti dei giovani: la politica torni ad usare linguaggi consoni ai ruoli e al rispetto delle istituzioni e combatta, con l’esempio prima di tutto, il dilagare di parole di odio e la preoccupante inciviltà delle relazioni, virtuali e non solo.