I lavori della Camera in diretta

Vaccini obbligatori legittimi. Basta con sospetti e finte verità, attiviamoci per promuovere fiducia

Il decreto che introduce  le vaccinazioni obbligatorie a scuola è legittimo. Lo ha deciso la Corte costituzionale che ha respinto i ricorsi presentati dalla Regione Veneto. Secondo la Consulta il vaccino obbligatorio è “una scelta ragionevole per difendere la salute individuale e collettiva e fondata sul dovere di solidarietà nel prevenire e limitare la diffusione delle malattie”.
L’esito della Consulta mette fine a tutti i sospetti, se non addirittura a finte ‘verità’, sull’incostituzionalità del decreto vaccini. Sulla base di queste illazioni o preoccupazioni, non sempre legittime, tante sono state le manifestazioni che hanno in alcuni casi superato il segno di una dialettica democratica. Questa sentenza mette un punto: la scelta è pienamente in linea con i valori della Costituzione, perché di pieno interesse pubblico.
Ora dobbiamo lavorare per sostenere i centri vaccinali e semplificare le procedure burocratiche per i cittadini, coinvolgendo le pubbliche amministrazioni nella trasmissione dei dati. L’altro fronte fondamentale è quello della sensibilizzazione e della crescita dell’adesione volontaria e della fiducia tra medici e famiglie: in questo campo dovranno essere in particolare le Regioni, tramite i servizi di medicina preventiva, ad attivarsi per informare e per promuovere quella che è la più importante conquista di medicina pubblica preventiva dell’era moderna, anche tramite la segnalazione più facili degli eventi avversi e una maggiore vaccinovigilanza.
Argomenti: