I lavori della Camera in diretta

Ricezione difficile del segnale RAI nelle valli, al MISE con il sindaco di S.Pellegrino Vittorio Milesi

Si è tenuto ieri a Roma, al Ministero dello Sviluppo Economico l’incontro tra il sottosegretario alla Comunicazione Antonello Giacomelli e il sindaco di San Pellegrino Vittorio Milesi, organizzato dai deputati Elena Carnevali e Giovanni Sanga con l’obiettivo di rappresentare le difficoltà dei cittadini della valle Brembana, per la ricezione del segnale Rai che penalizza ulteriormente le valli ed i suoi abitanti.

“Un incontro particolarmente proficuo di cui siamo riconoscenti  – afferma Carnevali- che ha spaziato su altri temi come i vantaggi del nuovo Piano Nazionale per la banda ultralarga per le aree bianche a fallimento di mercato, che riguarda 7300 comuni italiani su oltre 8000 (tra cui le valli bergamasche), e la distribuzione degli uffici postali. Temi che affronteremo, alla presenza del sottosegretario Giacomelli, nelle prossime settimane con i rappresentanti istituzionali ed economici della bergamasca”

“Sono particolarmente grato al Sottosegretario Giacomelli – dichiara il Sindaco di San Pellegrino Terme Vittorio Milesi per l’attenzione e la sensibilità dimostrata riguardo al tema della cattiva/mancata ricezione del segnale Rai nella nostra cittadina e in Valle Brembana. Un segnale di concreta attenzione alla montagna che sulla base della nuova convenzione sottoscritta tra Rai e Ministero dello Sviluppo Economico che prevede l’obbligo per la Rai della copertura del 100% del territorio nazionale, confidiamo possa finalmente assicurare anche a San Pellegrino Terme e alla Valle Brembana la corretta ricezione di tutti i canali Rai. Un obbligo che soprattutto non consentirà più a Rai di nascondere le proprie responsabilità. Un grazie particolare al Sottosegretario Giacomelli anche per la squisita disponibilità manifestata ad un incontro su questo tema e su quelli altrettanto importanti della banda ultralarga e della presenza del servizio postale nelle aree montane. Un pensiero di gratitudine infine per gli on. Carnevali e Sanga che hanno sollevato il problema richiamando l’attenzione del Governo ed in particolare del Ministero dello Sviluppo Economico.”