Testamento biologico e consenso informato La persona al centro: opinioni e confronto

n questi giorni alla Camera dei Deputati si votano gli emendamenti alla legge “Disposizioni in materia di consenso informato e di dichiarazioni di volontà anticipate nei trattamenti sanitari”, che disciplinerà le scelte in termini di testamento biologico e fine vita.

Per capirne di più si svolgerà lunedì 10 aprile alle ore 17.30, alla sala del Mutuo soccorso di via Zambonate 33 a Bergamo, un incontro intitolato “Testamento biologico e consenso informato. La persona al centro: opinioni e confronto”. Parteciperanno la relatrice della legge e capogruppo Pd in commissione Affari sociali Donata Lenzi, il dott. Gianmario Marchesi, direttore Anestesia e rianimazione 3′ Asst Papa Giovanni XXIII, il presidente dell’associazione Cure palliative Arnaldo Minetti, il direttore del dipartimento interaziendale oncologico Provincia di Bergamo dott Roberto La Bianca e la dott.ssa Maria Rosa Rotoli, direttore UOC Neurologia Asst Papa Giovanni XXIII. Introduce la deputata Pd Elena Carnevali, modera Lucia de Ponti, presidente dell’associazione Giobbe.

“La “Storia” chiede coraggio, scriveva in un articolo Francesco d’Agostino, Presidente emerito del comitati nazionale di bioetica – commenta Elena Carnevali – un intervento legislativo in tema di fine vita, intelligente e consapevole dello spessore dei problemi, è necessario se non vogliamo chiudere gli occhi, pigramente e colpevolmente, davanti alla realtà.

Questo incontro è l’occasione per confrontarci con chi affronta quotidianamente la questione del fine vita e con i rappresentati delle associazioni di pazienti e di persone con disabilità.

Sono certa che grazie al contributo della relatrice della legge, la deputata Donata Lenzi, e degli altri autorevoli relatori sarà un dibattito all’altezza della sensibilità e complessità del tema”.