Cassa integrazione Italcementi, bene le rassicurazioni ma ora servono certezze

Continuiamo a seguire, insieme agli altri deputati del PD Misiani, Guerini e Sanga, e ai colleghi Bombassei e Locatelli, la crisi aziendale Italcementi  e in particolare la richiesta di proroga della Cassa Integrazione per le 285 persone coinvolte.

Il decreto interministeriale è atteso al Ministero dello Sviluppo economico dopo la firma del Ministero Economia e finanze, e riguarda il fatidico articolo 42 e l’ individuazione dei criteri secondo i quali la commissione tecnica dovrà verificare se sarà possibile riconoscere anche ai lavoratori di questa azienda la proroga della Cassa che scadrà a giugno 2017.

Le rassicurazioni, anche da parte del ministro Calenda, sentito anche oggi, non mancano: il ministro ha garantito la sua massima attenzione, ma solo l’approvazione del decreto e l’avvio del’iter potranno consentirci di passare dall’ottimismo alla certezza. Chiediamo quindi con forza che tutte procedure vengano concluse in tempi rapidi, per garantire maggiore serenità, almeno sul medio termine, a queste persone.
E’ infine una buona notizia il ricollocamento dei 22 lavoratori Italcementi che avevano aderito al piano sociale, ma dobbiamo continuare a lavorare e a fare rete per consolidare gli interventi e provare a fornire una risposta concreta, sia sul piano degli ammortizzatori sociali, sia su quello delle politiche attive.
Argomenti: