I lavori della Camera in diretta

Case e parcheggio di Stato svenduti, «Ora l’Inps deve parlare»

Case e parcheggio di Stato svenduti, «Ora l’Inps deve parlare»

È l’ora delle spiegazioni, obbligatorie, l’ora della trasparenza. I sindacalisti e i parlamentari bergamaschi chiedono senza mezzi termini all’Inps di parlare, per chiarire cosa sia accaduto, e cosa stia accadendo, nella gestione delle proprietà immobiliari dell’ente previdenziale in via Borfuro e via Sant’Orsola, tre lotti distinti di un unico condominio con circa un centinaio di appartamenti, case, uffici, negozi, box interrati e un piazzale utilizzato come parcheggio a pagamento aperto al pubblico: per 29 anni il parking è stato affittato ai precedenti gestori con il canone, ridicolo, di 100 euro al mese, alcune unità immobiliari sono state vendute a circa 1000 euro al metro quadro, pochi mesi prima che i decreti del governo nel 2002 le valorizzassero come immobili di pregio, e ancora oggi risultano esserci affitti — nel cuore di Bergamo — a 200 o 250 euro mensili. […]

Intenzioni bipartisan, da parte della politica, perché Fontana accenna a una possibile interrogazione parlamentare, o comunque «all’utilizzo degli strumenti in possesso dei parlamentari per ottenere trasparenza sul caso». E su questa linea lo segue la collega del Pd Elena Carnevali: «Saranno costretti a rispondere in sede ministeriale a una nostra interrogazione. Ci sono tutti gli elementi per farla e per capire le ragioni, sempre che ci siano, di una situazione che al momento risulta inspiegabile». […]

Continua a leggere qui.

«Corriere della Sera – Bergamo», 7 giugno 2015

Argomenti: