I lavori della Camera in diretta

Festival del volontariato 2015, la legge nazionale sul «dopo di noi»

Festival del volontariato 2015, la legge nazionale sul «dopo di noi»

«Visioni europee, le radici superano i confini»: è questo il tema del Festival del volontariato 2015 che si terrà a Lucca, all’ex real Collegio, dal 16 al 19 aprile, organizzato dal Centro nazionale per il volontariato.

Secondo Edo Patriarca, presidente del Centro, «L’Europa viene evocata tutti i giorni, è un’Europa matrigna, burocratica e tecnocratica, lontana dai popoli e dai cittadini. Viviamo nel cuore
una contraddizione lancinante tra la visione che abbiamo coltivato nei decenni scorsi e il dato di realtà, spesso avvilente; tra le dichiarazioni dei padri costituenti e le argomentazioni becere e volgari di alcuni leader politici anche nostrani. L’Europa ha bisogno dei suoi cittadini, delle sue organizzazioni civili, delle sue imprese e di istituzioni efficienti. Il Festival e il Centro vogliono lanciare un appello agli europei, agli europei italiani, per riprenderci quella intuizione ambiziosa quasi struggente di Robert Schuman: “se potrà contare su un rafforzamento dei mezzi, l’Europa sarà in grado di proseguire nella realizzazione di uno dei suoi compiti essenziali: lo sviluppo del continente africano”».

Il nutrito programma di incontri prevede anche, sabato 18 aprile, un convegno sul tema del durante e dopo di noi, coordinato da Patrizia Frilli, presidente del coordinamento Dipoi, e al quale parteciperanno:

– Vinicio Ezio Biagi, Coordinatore Area Politiche di Solidarietà sociale e Integrazione socio sanitaria Regione Toscana
– Edoardo Patriarca, Presidente Centro Nazionale per il Volontariato
– Alessandro Bianchini, Presidente Fondazione Volontariato e Partecipazione
– Filippo Toccafondi, Cesvot
– Elena Carnevali, Parlamentare, Relatrice DDL in materia di assistenza a favore delle persone affette da disabilità grave
– Lino Lacagnina, Responsabile Progetto Volontariato Fondazione Don Gnocchi
– Donata Vivanti, Forum Nazionale Terzo Settore.

«Durante e dopo di noi. Una policy regionale, un indirizzo governativo, una legge nazionale» è il tema dell’incontro che «analizzerà lo stato dell’arte delle politiche regionali toscane e del livello legislativo ed esecutivo nazionale per fornire alle associazioni strumenti utili ad impostare al meglio il loro lavoro quotidiano di cura e assistenza», come spiega Patrizia Frilli, presidente del coordinamento “Dipoi”.

Qui è possibile scaricare il programma completo del festival.

Argomenti:
Persone: