I lavori della Camera in diretta

Il referendum lombardo è un inutile spreco

Il referendum lombardo è un inutile spreco

«Il Referendum promosso da centrodestra e Movimento 5 stelle è un inutile spreco di denaro pubblico. Perché la Regione ha già tutti gli strumenti per chiedere maggiore autonomia». Lo sostengono i parlamentari lombardi del Partito democratico che, in accordo con il segretario regionale Alessandro Alfieri, hanno presentato un’interpellanza al governo per chiedere maggiore autonomia per la Lombardia, così come previsto dall’articolo 116 della Costituzione.

Nel testo si richiede fin da subito l’avvio del confronto per determinare le condizioni di un’ulteriore e più articolata autonomia, senza spendere le risorse che la Regione ha preventivato in 30 milioni di euro per un referendum consultivo, che non indica nemmeno le materie che la Regione Lombardia intende richiedere al governo italiano.

«Tutte le forze politiche hanno da sempre sostenuto l’importanza di una maggiore autonomia della Regione – affermano i deputati – e anche i cittadini lombardi condividono l’idea di prendersi maggiori responsabilità e maggiori funzioni. Per questo il referendum è inutile. Già nel 2007 la Regione Lombardia aveva avviato la procedura prevista dalla Costituzione per avere maggiore autonomia, ma il governo Berlusconi non portò a termine la richiesta. Maroni utilizzi gli strumenti che ha a disposizione senza buttare i soldi dei contribuenti».

Argomenti:
Persone: