Al via esame della proposta di legge su controllo delle spese militari

Al via esame della proposta di legge su controllo delle spese militari

«La Commissione Difesa della Camera inizia domani l’esame della proposta di legge che istituisce “L’Autorità di vigilanza sull’acquisizione dei sistemi d’arma e sulle compensazioni”, sottoscritta da quarantacinque deputati Pd e sostenuta da circa 33.000 cittadini che hanno firmato la petizione lanciata da change.org».

Ne dà notizia il deputato del Pd Paolo Bolognesi il quale spiega che «L’organismo avrà il compito di vigilare sulla correttezza, trasparenza ed economicità delle procedure, verificando conti e contratti. Sarà composto da esperti, presieduto da un magistrato della Corte dei conti che segnalerà alla procura generale della Corte dei Conti ogni dubbio di possibile danno erariale di un contratto d’acquisto o di ammodernamento di sistemi d’arma, secondo le procedure ispirate al ‘Nun-McCurdy Act’ in vigore negli Stati Uniti».

Bolognesi, presidente dell’Associazione 2 agosto ’80, aggiunge che «la proposta è finalizzata ad evitare sprechi di risorse nell’acquisto di armamenti e mezzi militari con programmi che durano decenni senza controllo sugli oneri e senza possibilità di bloccarli e a potenziare il ruolo del Parlamento: le Commissioni parlamentari competenti, infatti, riceveranno tutti gli schemi di contratto d’acquisto e ammodernamento di sistemi d’arma e avranno il potere di bloccarli se non effettivamente necessari o se aumentano costi e tempi di realizzazione». Bolognesi auspica infine che «tutte le forze politiche comprendano la necessità di votare nuove regole per il settore Difesa che fino ad oggi ha speso sulla base di valutazioni autoreferenziali senza un effettivo controllo sulla qualità e quantità degli investimenti di denaro pubblico».

Argomenti:
Persone: