I lavori della Camera in diretta

Riforma del terzo settore, adottato il testo base

Riforma del terzo settore, adottato il testo base

Il disegno di legge di iniziativa governativa sarà il testo base per la riforma del terzo settore. Lo ha deciso oggi la commissione affari sociali.

Si è concluso intanto il ciclo di audizioni informali, durante il quale sono stati sentiti Conferenza nazionale enti servizio civile (CNESC), Forum Nazionale Servizio Civile, Associazione Mosaico, Cesc project, Associazione italiana servizio civile – AISeC, Forum Nazionale del Terzo Settore, Conferenza permanente delle Associazioni, Federazioni e Reti di Volontariato (ConVol), Coordinamento nazionale dei centri di Servizio per il volontariato (CSVnet), Associazione di fondazioni e di casse di risparmio (ACRI), Associazione difesa utenti servizi bancari finanziari postali e assicurativi – ADUSBEF, Cittadinanzattiva, Libera, dottor Luca GORI, ricercatore Istituto Dirpolis-Scuola Sant’Anna di Pisa, Alleanza delle Cooperative Italiane Sociali (ACI), Banca Popolare Etica, Emergency, Human Foundation, Centro ELIS, Harambée Africa International, Centri di aiuto alla Vita (CAV), Consiglio nazionale dei dottori commercialisti e degli esperti contabili, Consiglio nazionale del notariato (CNN), Conferenza delle regioni e delle province autonome di Trento e di Bolzano, Confindustria, Organizzazioni sindacali CGIL, CISL e UIL, ISTAT, Agenzia delle entrate, Autorità nazionale anticorruzione (ANAC), Istituto per lo sviluppo della formazione professionale dei lavoratori (ISFOL), Transparency International, Federazione italiana pubblici esercizi (FIPE), Federazione italiana della mutualità integrativa volontaria (FIMIV), Comunità di San Patrignano, Movimento delle associazioni di volontariato italiano (Mo.D.A.V.I.), Organizzazione per l’educazione allo sport (OPES), Corte dei conti e Codacons.

La relatrice del provvedimento, Donata Lenzi (Pd), ha sottolineato l’utilità delle audizioni, il cui filo conduttore è stato l’esigenza di una maggiore chiarezza e precisione dei criteri di delega. In particolare, l’audizione dei rappresentanti della Corte dei Conti ha riassunto in maniera puntuale i temi sollevati nel corso dell’intero ciclo di audizioni. Lenzi ha quindi proposto di proseguire i lavori adottando come testo base il disegno di legge di iniziativa governativa, rassicurando sulla più ampia disponibilità ad emendarlo, anche per recepire le indicazioni emerse a seguito delle audizioni. La proposta è stata accolta dalla commissione.

Il testo del disegno di legge verrà trasmesso al Comitato per la legislazione per l’acquisizione del parere di competenza.

 

(Il testo del disegno di legge del governo)

Argomenti:
Persone: