I lavori della Camera in diretta

La disabilità e i percorsi di emancipazione

La disabilità e i percorsi di emancipazione

«Disabilità: costruire percorsi di emancipazione e di pari opportunita’ per tutti» è il tema dell’incontro in programma alla festa nazionale dell’Unità su welfare, sanità e politiche sociali che si terrà venerdì 19 settembre 2014 alle ore 20,45 all’ippodromo Caprilli di Livorno.

Ne parleranno Franca Biondelli, sottosegretario del ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, Lorena Rambaudi, coordinatore  della commissione Politiche Sociali della Conferenza delle Regioni, Vincenzo Falabella, presidente della FISH (Federazione italiana superamento handicap), Carlo Francescutti, coordinatore del Comitato tecnico-scientifico dell’Osservatorio Nazionale Disabilità, ed Elena Carnevali, deputata e referente nazionale del Partito Democratico per le politiche sociali e la disabilità. Il dibattito sarà moderato dal giornalista e scrittore Gianluca Nicoletti.

La Festa nazionale dell’Unità su welfare, sanità e politiche sociali è in programma a Livorno dall’11 al 21 settembre. A proposito delle iniziative in programma Davide Faraone, responsabile nazionale del Partito Democratico per il Welfare, ha dichiarato: «Abbiamo ideato le proposte che animano i dibattiti della settimana del welfare nella consapevolezza che la sinergia tra il mondo della politica e quello della società civile – rappresentato dal mondo dell’Associazionismo e delle Università – sia l’approccio migliore per riflettere sulla condizione del nostro welfare. L’obiettivo di queste giornate è quello di realizzare – con l’aiuto di tutti – una riforma organica e strutturale – e anzitutto culturale – fondata su una visione del welfare moderna, disincrostata da quel retaggio burocratico che ha prodotto un modello di assistenzialismo generico e spesso inefficace nella soluzione dei problemi delle persone e delle famiglie, assicurando sempre le tutele e quel principio costituzionale del diritto alla cura, in particolare nei confronti delle persone più fragili».

Argomenti:
Persone: