I lavori della Camera in diretta

Legautonomie: “Approvare subito ddl gioco e art.14 delega fiscale”

Mentre il sottosegretario con Delega al Gioco, Giovanni Legnini, paventa un possibile stralcio delle disposizioni del ddl Binetti sul gioco che si sovrappongono alla delega fiscale, da Legautonomie arriva invece un invito a «far presto» nell’approvazione dei due provvedimenti.

«Dall’analisi della nostra proposta di legge popolare, dell’art.14 della Delega fiscale e della proposta Binetti – ricorda Legautonomie – risulta evidente che gli articoli della proposta di legge popolare sono presenti in parte nella proposta Binetti e in parte nella delega fiscale; se si approvano queste due norme, di fatto vengono recepiti tutti i contenuti della proposta di legge popolare».

NO A UNA ALTRA LEGGE – A seguito di un incontro tenutosi la scorsa settimana con i parlamentari Daniela Gasparini, Paolo Cova, Elena Carnevali, Franco Mirabelli, Emilia De Biasi per verificare insieme l’iter dei tre provvedimenti, è emersa la difficoltà a inserire nella discussione in aula una legge ulteriore rispetto a quelle già in programma, suggerendo quindi di inserire tutto quanto è possibile nella Delega fiscale, che ha un percorso avviato e ben definito che dovrebbe concludersi entro l’anno. Secondo altri, è possibile invece inserire altre leggi nell’agenda della Camera.

APPROVARE TUTTO ENTRO IL 2014 – L’incontro ha infine portato alla stesura di una serie di iniziative volte ad accelerare l’approvazione di una normativa sul tema “gioco”. In particolare, Legautonomie chiede di «concludere al più presto l’iter legislativo del disegno di legge “Disposizioni per la cura e la prevenzione delle dipendenze comportamentali e del gioco d’azzardo patologico” e di inviare immediatamente in aula il testo licenziato dalla Commissione XII»; «di procedere al più presto nella definizione dei Decreti Delegati relativi all’art.14 della Delega Fiscale, fedeli alle indicazioni contenute nella Delega, per essere approvati entro il 2014» e di «esaminare in modo specifico il tema del gioco online e delle relative patologie», inviando una formale richiesta in questo senso al presidente del Consiglio Matteo Renzi, ai presidenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, ai capigruppo di Camera e Senato, al sottosegretario all’Economia con delega ai giochi, Giovanni Legnini. […]

Continua a leggere qui

Gioconews.it, 11 luglio 2014

Argomenti: