I lavori della Camera in diretta

Ripartizione alle regioni dei fondi per gli ammortizzatori sociali

Ripartizione alle regioni dei fondi per gli ammortizzatori sociali

Al Ministro del lavoro e delle politiche sociali, al Ministro dell’economia e delle finanze. — Per sapere

– premesso che:

– per l’anno 2014 lo stanziamento complessivo nel bilancio dello Stato per gli ammortizzatori sociali in deroga ammonta a circa 1,6 miliardi di euro;

– in data 22 gennaio 2014 il Ministero del lavoro e delle politiche sociali, di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze, ha emanato il decreto n. 78641, con il quale sono state ripartite alle regioni risorse pari a 400 milioni di euro;

– risulta che buona parte di dette risorse assegnate siano state destinate alla copertura degli ammortizzatori sociali in deroga relativi all’annualità 2013;

– la crisi occupazionale continua ad essere particolarmente grave anche nel corso del presente anno 2014 e gli ammortizzatori in deroga rimangono uno strumento indispensabile per gestire una fase tuttora molto complicata;

– è pertanto fondamentale che la ripartizione delle risorse già stanziate nel bilancio dello Stato non subisca ritardi, al fine di garantire una misura, seppur temporanea, di difesa del posto di lavoro e di tutela del reddito di migliaia di lavoratrici e lavoratori –:

se i Ministri interrogati non ritengano di procedere con la massima urgenza ad emanare i decreti di ripartizione alle regioni delle ulteriori risorse già disponibili nel bilancio dello Stato, al fine di evitare il rischio che le regioni stesse si trovino costrette a negare le richieste di autorizzazione di ammortizzatori sociali in deroga da parte delle imprese.

Cinzia Maria Fontana (primo firmatario), Peluffo, Braga, Carra, Gadda, Cova, Carnevali, Tentori, Fragomeli, Mauro Guerra, Gasparini, Sanga, Rampi, Cominelli, Galperti, Berlinghieri, Scuvera, Fiano, Mauri, Pollastrini, Giuseppe Guerini, Martelli, Laforgia, Lorenzo Guerini

Interrogazione a risposta in Commissione lavoro presentata il 16 aprile 2014

Argomenti: