I lavori della Camera in diretta

«Il governo sbloccherà i soldi per le scuole. Bergamo è un modello»

«Il governo sbloccherà i soldi per le scuole. Bergamo è un modello»

“Il governo sbloccherà le risorse bloccate dal Patto di stabilità nel settore edilizia scolastica”. Il Comune di Bergamo si prepara a sfruttare al volo l’occasione ribadita dal sottosegretario all’Istruzione Roberto Reggi, in visita in Bergamasca per incontrare alcune realtà scolastiche del territorio e rivolgere un “in bocca al lupo” al candidato del centrosinistra Giorgio Gori. Che sia guidata da Tentorio o Gori, a campagna elettorale conclusa l’amministrazione vorrà risposte dal governo sul futuro della scuola Codussi, demolita a dicembre. Il progetto esecutivo è pronto e presentato, mancano i soldi. Nella prima veste, quella istituzionale, il sottosegretario ha potuto visionare il cantiere del’istituto. “Bergamo ha progetti pronti, il governo sbloccherà il Patto – spiega Reggi -. E’ una scelta politica di campo, non lineare, ma fortemente voluta da Matteo Renzi. Vogliamo puntare sull’istruzione, è un settore che può recuperare dignità perduta dopo continui tagli. Bergamo esprime eccellenze importanti, soprattutto grazie alla generosità e alla capacità di programmazione degli insegnanti. Il modello bergamasco è da insegnare al resto d’Italia. Sono qui anche per l’amicizia che ci lega a Giorgio Gori. Ho lavorato con lui a primarie vere, avevamo l’ambizione di guidare il paese. Ci siamo arrivati con qualche mese di ritardi, ma con una forza superiore e quindi oggi siamo in grado di imporre un’agenda che sui temi educativi vuole fare la differenza”.

bergamonews-14-aprile-2014Giorgio Gori assicura che “l’impegno che metteremo su questo tema sarà lo stesso del governo. Prenderà forma sotto forma di idee e progetti per il governo della città”. E lancia una proposta: “Una scuola aperta in ogni quartiere oltre l’orario di chiusura per aggregazione sociale e iniziative culturali”. Elena Carnevali, parlamentare del Pd, è da sempre impegnata su questo tema: “Ringrazio Reggi per aver accettato l’invito e per la disponibilità all’ascolto. Bergamo è una realtà ricchissima, con molti progetti pilota. Oggi ha potuto vedere quanto impegno c’è da parte delle scuole, delle agenzie educative. Noi continueremo ad essere al fianco degli insegnanti e delle famiglie”.

Continua a leggere qui

Bergamonews, 14 aprile 2014

Argomenti: