I lavori della Camera in diretta

«Tre ospedali in crisi». I sindaci contro Ercole

«Tre ospedali in crisi». I sindaci contro Ercole

È un quaderno di lamentele, la lettera di quattro sindaci all’assessore regionale alla Sanità Mario Mantovani, su quanto sta succedendo nei presidi di Calcinate, Romano di Lombardia e San Giovanni Bianco, appartenenti all’Azienda ospedaliera di Treviglio. Non è solo un elenco di problemi legati alla mancanza di risorse economiche e umane, ma soprattutto un’accusa diretta al direttore generale, Cesare Ercole. Nel testo si parla di «insofferenze di carattere organizzativo e relazionale» (Romano), «assoluta indifferenza e mancanza di attenzione per il territorio da parte dell’attuale dirigenza dell’Azienda ospedaliera di Treviglio» (San Giovanni Bianco) e dipendenti «provati dagli eventi e da chi non sembra in grado di gestirli» (Calcinate). L’obiettivo della lettera è ottenere una visita nei presidi ospedalieri dell’assessore regionale. Sullo sfondo c’è la prevista riforma della sanità, cui la giunta Maroni sta lavorando da diversi mesi. Una revisione generale della rete nella quale qualche specialità verrà chiusa e i piccoli ospedali riconvertiti. Nel caso di Calcinate, è probabile la chiusura del punto nascita. Anche la deputata del Pd Elena Carnevali ieri ha chiesto che struttura non chiuda ma venga riconvertita: «Le decisioni sul futuro di questo ospedale devono essere pubbliche, discusse, concordate con il territorio». […]
Continua a leggere qui

Corriere della Sera – Bergamo, 13 marzo 2014

Argomenti: