Emendamenti al testo unificato sulla dipendenza da gioco d’azzardo

Emendamenti al testo unificato che contiene «Disposizioni per la prevenzione, la cura e la riabilitazione della dipendenza da gioco d’azzardo patologico», presentati in Commissione affari sociali nella seduta del 12 febbraio 2014:

Articolo 4

Emendamento 4.3

Sostituire il comma 1 con il seguente:

1. Al fine di favorire il sostegno e l’aiuto ai soggetti affetti da GAP e ai loro familiari, presso il Ministero della salute è istituito un numero verde nazionale, attivo ventiquattro ore su ventiquattro nonché un sito web finalizzato a fornire informazioni inerenti agli aspetti legali ed economici relativi alle perdite da GAP, alla dissipazione dei beni patrimoniali e alla possibilità di usufruire dell’amministrazione di sostegno, nonché ad offrire tutte le indicazioni sull’individuazione, sulle manifestazioni e sul trattamento della patologia, sulle reti di servizi pubblici e progetti dei Piani di zona della legge n. 328 del 2000 e sulle strutture a cui rivolgersi nella zona di residenza.

Carnevali, Biondelli, Gelli, Capone

Articolo 5

Emendamento 5.7

Al comma 2, lettera d), sostituire le parole: programma corsi con le seguenti: promuove sul territorio l’attività di corsi.

Carnevali, Biondelli, Capone, Basso

Emendamento 5.15

Al comma 3, lettera a), sostituire la parola: componenti con la seguente: esperti.

Carnevali, Biondelli, Gelli, Capone, Basso, Piccione

Articolo 6

Emendamento 6.7

Al comma 1, sopprimere le parole: d’intesa con il Ministero dell’economia e delle finanze,.

Conseguentemente, al comma 2, sopprimere le parole: di concerto con il Ministero dell’economia e delle finanze,.

Carnevali, Biondelli, Capone, Basso

Emendamento 6.12

Al comma 4, sostituire le parole: delle sale da gioco con le seguenti: dei luoghi dove vengono effettuati giochi a pagamento.

Carnevali, Biondelli, Gelli, Capone, Basso, Piccione

Articolo 8

Emendamento 8.7

Al comma 2, sostituire le parole: da intrattenimento ai videogiochi e ai giochi online con le seguenti: previsti dall’articolo 110, comma 6, lettera a) e b) del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 e successive modificazioni.

Miotto, Carnevali, Biondelli, Gelli, Capone

Emendamento 8.24

Dopo il comma 9, aggiungere i seguenti:

10. Unica forma ammessa per il pagamento delle prestazioni rese dagli apparecchi di cui all’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 è quella elettronica, mediante carte nominative. Al termine di ogni sessione di gioco gli apparecchi di cui al comma precedente devono rilasciare apposita ricevuta, indicante l’ammontare complessivo della somma spesa e di quella vinta, evidenziando la differenza. La ricevuta deve altresì indicare il tempo complessivo di collegamento con l’apparecchio e riportare formule di avvertimento contro i rischi del gioco d’azzardo patologico.

11. Le disposizioni di cui al presente articolo, si applicano, in quanto compatibili, al gioco on line con corresponsione in denaro.

12. Le disposizioni di cui ai commi 10 e 11 sono efficaci a far data dal 1o gennaio 2016.

Basso, Quaranta, Sberna, Carnevali, Beni, Tullo, Bobba, Cinzia Maria Fontana, Donati, Mariani, Giacobbe, Franco Bordo, Capone

Articolo 10

Emendamento 10.12

Dopo il comma 2, aggiungere il seguente:

3. La violazione delle disposizioni di cui al comma 1, se reiterata per tre volte, comporta la decadenza dalla concessione o dalle autorizzazioni.

Basso, Quaranta, Sberna, Carnevali, Beni, Tullo, Bobba, Cinzia Maria Fontana, Mariani, Giacobbe, Donati, Franco Bordo, Capone

Articolo 11

Emendamento 11.5

Sostituire il comma 1 con i seguenti:

1. Fermo restando la riserva dello Stato nella definizione delle regole minime necessarie per le esigenze di ordine e di sicurezza pubblica, competono ai comuni, da esercitare mediante un proprio regolamento, le attribuzioni in materia di dislocazione territoriale e di pianificazione degli orari per l’esercizio di nuove sale da gioco, per l’installazione di apparecchi previsti dall’articolo 110, comma 6, lettere a) e b), del testo unico delle leggi di pubblica sicurezza, di cui al regio decreto 18 giugno 1931, n. 773 e per l’apertura di nuovi punti vendita in cui si esercita come attività principale l’offerta di scommesse di eventi sportivi, anche ippici, o non sportivi.

1-bis. I regolamenti comunali di cui al comma precedente sono approvati entro 6 mesi dall’entrata in vigore della presente legge e stabiliscono i limiti e le prescrizioni degli orari di esercizio, la distanza minima degli stessi dai luoghi socialmente sensibili, quali istituti scolastici di qualsiasi ordine e grado, luoghi di culto, impianti sportivi e centri di aggregazione giovanile o altri istituti frequentanti principalmente dai giovani ovvero strutture residenziali e semi residenziali operanti nel settore socio sanitario e socio-assistenziale, luoghi di culto, caserme, da banche e uffici postali.

1-ter. Qualora i comuni non adottino il regolamento previsto dal comma 1-bis entro i tempi previsti le Regioni intervengono con proprio atto a disciplinare la normativa in oggetto.

Carnevali, Biondelli, Gelli, Capone

Emendamento 11.20

Al comma 4, sopprimere le parole: di concerto con il Ministro dello sviluppo economico,.

Carnevali, Biondelli, Capone

Articolo 12

Emendamento 12.17

Dopo il comma 4, aggiungere il seguente:

5. Con le risorse del Fondo di cui al comma 1 sono introdotte modalità di pubblico riconoscimento agli esercizi commerciali che si impegnano, per un periodo non inferiore a anni 5, a rimuovere o a Pag. 292non installare apparecchiature per giochi con vincita in denaro.

Basso, Quaranta, Sberna, Carnevali, Beni, Tullo, Bobba, Cinzia Maria Fontana, Donati, Mariani, Giacobbe, Franco Bordo, Capone

 

 

Argomenti: