Commemorazione della strage del Vajont

Sto scrivendo queste righe col cuore stretto dai rimorsi per non aver fattodi più per indurre il popolo di queste terre a ribellarsi alla minaccia mortale che ora è diventata una tragica realtà. Oggi tuttavia non si può soltanto piangere. E' tempo di imparare qualcosa.

Tina Merlin, "l'Unità", 11 ottobre 1963

A cinquant’anni dal disastro del Vajont, avvenuto il 9 ottobre 1963, la presidente della Camera Laura Boldrini commemora le vittime della frana che si staccò dal Monte Toc. «La ferita di quella tragedia – ha detto Laura Boldrini – resta tuttora aperta per la convinzione che quel disastro poteva essere evitato, o quantomeno si potevano attenuarne le conseguenze devastanti».

(fonte: Camera WebTv)

Argomenti: