I lavori della Camera in diretta

Adottare decreto interdirigenziale per prevenzione e contrasto della ludopatia

La Camera,

premesso che:

– il Gioco d’azzardo patologico (G.A.P.) è una malattia riconosciuta dall’Organizzazione mondiale della sanità;

– visto l’articolo 5, comma 2 del decreto-legge n. 158 del 2012 che prevede l’aggiornamento dei livelli essenziali di assistenza con riferimento alle prestazioni di prevenzione, cura e riabilitazione rivolte alle persone affette da (G.A.P.);

– vista che la Legge di stabilità per il 2011 (legge n. 220 del 2010), all’articolo 1, comma 70, ha previsto che con decreto interdirigenziale dell’Amministrazione autonoma dei monopoli di Stato e del Ministero della salute fossero adottate, d’intesa con la Conferenza unificata, entro 60 giorni dalla data di entrata in vigore della legge stessa, linee d’azione per la prevenzione, il contrasto e il recupero di fenomeni di ludopatia conseguente a gioco compulsivo;

– considerato che ad oggi, nonostante una pronuncia del Tar del Lazio che ha disposto l’adozione del decreto interdirigenziale, esso risulta ancora non adottato mentre il termine per la sua emanazione è stato successivamente prorogato dapprima al 30 giugno 2013 ed ora al 31 dicembre 2013;

– ritenuto che l’adozione del decreto interdirigenziale, oltre ad assolvere ad un preciso obbligo giuridico, consenta di rafforzare l’azione di prevenzione e cura del gioco d’azzardo patologico,

impegna il Governo

a provvedere al pieno e rapido adempimento degli obblighi previsti dall’articolo 1, comma 70 della legge n. 220 del 2010.

Sberna (primo firmatario), Basso, Quaranta, Giacobbe, Baruffi, Bargero, Carnevali, Bazoli, Carocci, Tullo

Ordine del giorno presentato martedì 24 settembre 2013

Argomenti: