I lavori della Camera in diretta

Centro spazio autismo: via libera per i docenti

Centro spazio autismo: via libera per i docenti

Semaforo verde per il distacco dei docenti del Centro spazio autismo che per quest’anno potrà proseguire nella sua attività contando sulla continuità dei percorsi avviati e anche l’accoglienza di nuove richieste.

Si è infatti concluso positivamente l’incontro con il dirigente dell’Ufficio scolastico regionale della Lombardia, Francesco De Sanctis, promosso dall’onorevole Elena Carnevali, a cui hanno partecipato, oltre a Carnevali, il consigliere regionale Mario Barboni, l’assessore all’istruzione del comune di Bergamo Danilo Minuti e la responsabile dei progetti del Centro spazio autismo di Bergamo Carla Marchesi.

Il timore del mancato distacco dei docenti ha trovato soluzione nella conferma della loro continuità da parte di De Santis e della dirigente provinciale Patrizia Graziani. Per questo anno scolastico l’attività del centro, che segue con interventi di carattere psico-educativo gli alunni con problemi di autismo inseriti nelle scuole dell’infanzia e dell’obbligo della provincia e realizza il Centro Musica e l’Orchestra “La nota in più”, potrà proseguire garantendo sia la continuità dei percorsi avviati sia l’accoglienza di nuove richieste. Nell’incontro, oltre ad affrontare la necessità del rinnovo dei distacchi dei tre docenti impegnati al Centro, si è posto anche il tema di come garantire la continuità educativa negli anni futuri, considerando che le precedenti convenzioni tra l’Ufficio scolastico provinciale, Comune di Bergamo e Associazione spazio autismo onlus avevano durata triennale. Il riconoscimento del dirigente regionale De Sanctis dell’esperienza consolidata e positiva del nostro territorio e la sua disponibilità in accordo con la dirigente provinciale Graziani ad elaborare una prossima convenzione triennale sono un risultato che conferma l’impegno di quanti fino ad oggi hanno collaborato nel costruire una risposta efficace per le famiglie e per i ragazzi con problemi di autismo.

“Sono particolarmente contenta del risultato ottenuto perché so quanto il lavoro del Centro sia importante per i bambini e per i ragazzi, ma anche quanto costituisca punto di riferimento sia per i genitori che per gli insegnanti – ha dichiarato Carla Marchesi -. Il lavoro di questi 15 anni ha dimostrato che la collaborazione tra le istituzioni è la chiave per affrontare problemi difficili come l’autismo.” Angela Vaglietti, presidente dell’Associazione spazio autismo onlus, ha sottolineato: “Credo, come rappresentante dei genitori, di dover sottolineare l’importanza che il Centro ha ed ha avuto negli scorsi anni per i piccoli e gli adolescenti. Come per coloro che, da adulti oggi, frequentano il Cse autismo. Quando come famiglie ci si trova immersi in situazioni di estrema difficoltà come le nostre, vorremmo non dover fare sempre i conti con la scarsità delle risorse che compromettono la continuità degli interventi, ed inducono timore per il futuro”.

Da “L’Eco di Bergamo” del 6 settembre 2013 

Argomenti: