Redona, sei anni per il nido. “Altri progetti ancora sospesi”

Redona, sei anni per il nido. “Altri progetti ancora sospesi”

La realizzazione del nido a Redona, un’opera che il quartiere aspettava da almeno vent’anni, è certamente una buona notizia. Ma per Elena Carnevali (parlamentare) e Carla Marchesi (consigliere comunale Pd), che quel progetto l’hanno vissuto e condiviso fin dal suo nascere, gli anni di ritardo che hanno visto dilatare i tempi “in misura irragionevole” sono fonte di preoccupazione anche in ragione di altri progetti non ancora realizzati.

“La pubblicazione del bando di project financing per il recupero della ex portineria della Filati Lastex avviene nel marzo 2007 – scrivono le due esponenti del Pd – nell’aprile del 2009 l’aggiudicazione. Le modifiche della legge sugli appalti possono aver complicato un po’ le cose, così come le diverse valutazioni dovute al cambio di amministrazione, ma sono stati necessari ben sei anni per poter vedere la continuità del progetto, un tempo irragionevole e insensato in cui l’avvicinarsi della scadenza elettorale è stato un buon detonatore”.

“Ci sono voluti anni e anni di paziente, faticosa e impegnativa “pressione”, prima di tutto dalla comunità di Redona, perché si comprendesse e si portasse a termine una storia che non meritava di essere gettata alle ortiche. L’esito finale è certamente positivo, ma aver contribuito a consolidare l’immagine di inefficienza, lentezza e inattività della pubblica amministrazione non è certo un vanto.”

E poi l’appello a non lasciar cadere i progetti ancora fermi: “Rimangono oggi, dopo quasi cinque anni, amaramente sospesi i progetti per il recupero della Palazzina di San Bernardino ed il Centro Diurno Integrato al Villaggio Sposi. Siamo sempre in “zona Cesarini” e questo oggi dovrebbe essere un buon motivo per uscire dall’indecisione degli ultimi anni, guardando avanti senza preoccuparsi della paternità dei progetti, ma operando per accrescere un nuovo modo di fare comunità dentro la città”.

“L’Eco di Bergamo”, 4 settembre 2013

Argomenti: