I lavori della Camera in diretta

Invio telematico del certificato medico di gravidanza

 La Camera,

premesso che:

-il provvedimento in esame prevede disposizioni volte alla semplificazione delle modalità trasmissione del certificato medico di gravidanza indicante la data presunta del parto, del certificato di parto e del certificato di interruzione di gravidanza da parte della lavoratrice all’INPS per l’erogazione delle prestazioni di maternità, introducendo la trasmissione in via telematica dei suddetti certificati;

- infatti, attualmente tali certificati devono essere consegnati dalla lavoratrice in modalità cartacea presso le sedi dell’Inps territorialmente competenti allo sportello ovvero tramite lettera raccomandata;

- la telematizzazione dell’intero iter amministrativo della maternità comporta effetti di semplificazione che direttamente coinvolgono anche le prestazioni legate ai congedi parentali,

impegna il Governo

a valutare l’opportunità di prevedere tempi certi e un iter più veloce per la realizzazione dell’invio telematico dei certificati in oggetto eventualmente prevedendo che tale invio possa essere fatto direttamente dal medico del Servizio Sanitario Nazionale o con esso convenzionato ovvero dalla competente struttura sanitaria pubblica o privata convenzionata, utilizzando il sistema di trasmissione delle certificazioni di malattia, di cui al decreto del Ministro della Salute 26 febbraio 2010, pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 19 marzo 2010 n. 65.

Biondelli (primo firmatario), Scuvera, Patriarca, Beni, Sbrollini, Capone, Miotto, Carnevali, D’Incecco, Lenzi, Antezza

(Ordine del giorno sul Decreto del fare presentato mercoledì 24 luglio 2013)

Argomenti: