Passa norma su esclusione visite di accertamento per invalidi gravi

Passa norma su esclusione visite di accertamento per invalidi gravi

«Nel Decreto del fare è stato approvato un emendamento all’articolo 42/bis che, finalmente, esclude dalle visite di controllo per l’accertamento dell’invalidità tutti coloro che sono affetti da malattie gravi e irreversibili, da sindrome di down e da sindrome da talidomide. Il testo prevede inoltre che non sarà più sospesa l’erogazione della pensione nei casi, purtroppo non rari, di ritardo della vidimazione del verbale di invalidità». Lo rende noto Margherita Miotto, deputata del Pd, prima firmataria dell’emendamento, la quale aggiunge: «per quanto modesta, si tratta di una norma che può dare sollievo a molti invalidi che non meritano di essere beffati dalla burocrazia».

Questo è il testo dell’emendamento:

Dopo l’articolo 42 aggiungere il seguente:

 Art. 42-bis.

(Semplificazione in merito alle verifiche dell’istituto nazionale della previdenza sociale sull’accertamento dell’invalidità).

1. I soggetti ai quali è già stata accertata da parte degli uffici competenti una menomazione o una patologia stabilizzate o ingravescente di cui al decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 2 agosto 2007, pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 225 del 27 settembre 2007, inclusi i soggetti affetti da sindrome da talidomide o da sindrome di Down, che hanno ottenuto il riconoscimento dell’indennità di accompagnamento o di comunicazione sono esclusi dalle visite di controllo sulla permanenza dello stato invalidante da parte degli uffici dell’istituto nazionale della previdenza sociale (INPS).

2. Il soggetto chiamato dall’INPS per la verifica sull’accertamento del suo stato invalidante effettua le verifiche limitatamente alle situazioni incerte.

3. Il soggetto chiamato dall’INPS per la verifica sull’accertamento del suo stato invalidante non perde il diritto a percepire l’emolumento economico di cui è titolare anche se i verbali di visita non sono immediatamente vidimati dal responsabile preposto.

Miotto Anna Margherita, Carnevali Elena, Piccione Teresa, Lenzi Donata, Murer Delia, Biondelli Franca, Bellanova Teresa, D’Incecco Vittoria, Scuvera Chiara, Burtone Giovanni Mario Salvino, Capone Salvatore, Sbrollini Daniela

Argomenti: