I lavori della Camera in diretta

Inaccettabile chiedere la sospensione dei lavori per tre giorni

Inaccettabile chiedere la sospensione dei lavori per tre giorni

«La richiesta di sospendere i lavori del Parlamento per tre giorni, a seguito delle decisioni della Corte di Cassazione, costituisce un atto irresponsabile e inaccettabile, che finisce per legare campi che vanno rigorosamente tenuti distinti, quello giudiziario e quello parlamentare. Il PD non si è prestato ne si presterà mai ad una logica di questo segno». Lo ha dichiarato il segretario nazionale del Pd, Guglielmo Epifani, dopo aver incontrato i presidenti dei gruppi parlamentari del Pd della Camera e del Senato. «Tutto questo – ha proseguito Epifani – rende ancora una volta esplicito il problema di fondo di questi mesi: la vicenda giudiziaria di Silvio Berlusconi e il rapporto d’azione di Governo e di Parlamento. Questo nodo deve essere sciolto solo tenendo distinte le due sfere, perché se no, a furia di tirare, la corda si può spezzare, con una scelta di irresponsabilità verso la condizione del paese e la sua crisi drammatica». 

La sospensione dei lavori del Parlamento verrà mantenuta solo per la giornata di oggi.

«Il Pd ha respinto la proposta del Pdl di bloccare i lavori del Parlamento per tre giorni come forma di protesta contro la legittima decisione della Cassazione. La sospensione dei lavori votata in Aula non rappresenta in alcun modo un blocco delle istituzioni; abbiamo stabilito, infatti, la sospensione solo per poche ore dei lavori parlamentari che proseguiranno nella giornata di domani quando verranno esaminati gli importanti provvedimenti previsti all’ordine del giorno oggi. Tutto il resto è demagogia». Lo dice Silvia Velo vicepresidente dei deputati Pd.

 

Il servizio di Youdem

Argomenti: