Lorenzin: no a tagli lineari sulla sanità

Lorenzin: no a tagli lineari sulla sanità

Il settore della sanità ha già dato, basta tagli lineari. La ministra della salute, Beatrice Lorenzin, intervenendo al convegno di Farmindustria, ha parlato delle questioni di più stretta attualità: spesa sanitaria, metodo stamina, patto della salute.
«Il primo paletto è niente più tagli lineari alla sanità: è impossibile che le Regioni possano riorganizzarsi con altri tagli lineari», ha spiegato Lorenzin. «Dobbiamo trovare una cornice in cui riorganizzare i tagli alla spesa improduttiva per reinvestirli in sanità. Abbiamo un luogo dove fare ciò, che è il piano della Salute».
Proprio quest’ultimo è ormai «in dirittura d’arrivo. Dovrò confrontarmi con il ministero dello Sviluppo economico e le Regioni. Questo è un grande piano industriale per la sanità, all’interno del quale attueremo anche un piano di deospedalizzazione nazionale, incentivando pure la prevenzione».

 

 

Sulle parole di Beatrice Lorenzin interviene Donata Lenzi, capogruppo Pd in commissione Affari sociali della Camera: «Le dichiarazioni del ministro Lorenzin che esclude nuovi tagli alla sanità sono molto positive. Attendiamo adesso dal ministro parole altrettanto chiare su un no a nuovi ticket e su come intenda evitare il loro aumento. È anche importante che il governo coinvolga il Parlamento nella stesura del nuovo piano della Salute».

Argomenti: