Slot, la protesta marcia sul Comune

L’avevano annunciato da settimane: «Scenderemo in piazza per manifestare contro le sale slot». Ora i residenti dei quartieri interessati dalle nuove aperture, hanno stabilito data e luogo. Dopo aver ipotizzato come location lo spiazzo davanti alla prefettura oppure l’androne della questura, ora annunciano che il ritrovo sarà fuori dal Comune.

[…]

Anche i parlamentari orobici del Pd sono firmatari di un’interrogazione «per dare limiti alla pubblicità – spiega l’onorevole Elena Carnevali – potere ai Comuni e norme restrittive sulle distanze dai luoghi sensibili. Fummo noi a proporre per il regolamento di Bergamo i 500 metri, poi accettammo i 400. Inoltre abbiamo presentato un ordine del giorno per spronare Regione, Parlamento ed Esecutivo a modificare le leggi nazionali e regionali». Carnevali assicura che a Roma si sta lavorando per una battaglia che deve essere di tutti: «Amministrazione e cittadini devono essere un corpo unico, bisogna restare compatti».

Elisa Riva

L’Eco di Bergamo, 19 giugno 2013

Argomenti: