I lavori della Camera in diretta

Rapporto annuale Istat 2013

Rapporto annuale Istat 2013

cover_rapporto_annuale_2013_130x180Oggi alle 11 ho assistito alla presentazione del Rapporto annuale Istat 2013, che ha sottolineato la diminuzione dei consumi (-4,3%), il calo del potere d’acquisto (-4,8%) e la disoccupazione giovanile alle stelle (dal 2008 è cresciuta di 10 punti percentuali).

Anche il disagio economico delle famiglie è aumentato negli ultimi tre mesi del 2012: il 14,3% delle persone vive in famiglie in difficoltà, il doppio rispetto al 2010.

Il crollo del potere d’acquisto costituisce, secondo lo studio prodotto dall’Istat, “una caduta di intensità eccezionale che giunge dopo un quadriennio caratterizzato da un continuo declino. A questo andamento hanno contribuito soprattutto la forte riduzione del reddito da attività imprenditoriale e l’inasprimento del prelievo fiscale”.

Di conseguenza, le famiglie hanno ridotto dell’1,6% la spesa corrente per consumi, con una flessione del 4,3% dei volumi acquistati: è la più forte contrazione dall’inizio degli Anni Novanta.

o-CONSUMI-570Anche rispetto alla spesa, nel 2012 aumentano al 62,3% le famiglie che hanno ridotto quantità e qualità dei prodotti alimentari acquistati, con un incremento di 9 punti percentuali rispetto al 2011. È diminuita anche la propensione a risparmiare, che si attesta su livelli più bassi di quelli delle famiglie tedesche e francesi.

Argomenti: