Convenzione di Istanbul, iniziato l’iter per la ratifica

Oggi, alla Camera è iniziato l’iter per la ratifica della Convenzione di Istanbul, il documento aperto alla firma dal Consiglio d’Europa nel 2011 e finora ratificato da quattro paesi (Turchia, Albania, Montenegro e Portogallo) che impegna il governo ad adottare un insieme di misure contro la violenza sulle donne. La Commissione affari esteri ha iniziato l’esame di quattro proposte di legge che puntano alla ratifica della Convenzione, tra cui quella presentata da Federica Mogherini e firmata da numerosi deputati del Partito Democratico. Domani pomeriggio la Commissione affari sociali è convocata presso la Commissione affari esteri per esprimere il proprio parere su queste proposte di legge.
La discussione e la votazione in aula sono previste per il 28 maggio, dopo dovrà essere il Senato ad esprimersi.
La Convenzione di Istanbul, per entrare in vigore e vincolare i paesi che l’hanno firmata, deve essere ratificata da almeno dieci paesi, otto dei quali devono essere membri del Consiglio d’Europa.
A questo link l’aggiornamento in tempo reale del numero dei paesi che hanno firmato la Convenzione e di quelli che l’hanno ratificata.

Argomenti: