I lavori della Camera in diretta

Amministratori bergamaschi per Elena e Giovanni

Amministratori bergamaschi per Elena e Giovanni

Oltre ai numerosi incoraggiamenti ricevuti in questi giorni da parte di giovani e rappresentanti delle associazioni, alcuni amministratori hanno deciso di appoggiare pubblicamente la candidatura di Elena e Giovanni.

Pierangelo Bertocchi, sindaco di Pontirolo Nuovo, sostiene esplicitamente i due candidati: “Io voterò Giovanni Sanga ed Elena Carnevali perché sono convinto che l’esperienza amministrativa e politica siano requisiti fondamentali per chi si propone di rappresentarci in Parlamento.”

Dello stesso avviso Luciano Cornago, sindaco di Almè, che di Elena e Giovanni rimarca “la loro capacità e preparazione dimostrata concretamente in questi anni di impegno a livello territoriale e politico”.

Anche Giuseppe Maci si spende per i due candidati “per le loro qualità politiche e umane, dimostrate sul campo a Bergamo e Provincia. Nelle istituzioni, come anche nel Partito, li ho sempre visti lavorare in modo costruttivo, con grande capacità di ascolto e desiderio di approfondire i problemi del territorio e delle persone. Voto per loro perchè si impegnano per un Partito Democratico popolare e riformista, vicino a chi lavora e ai più deboli, un partito che insieme a Bersani è diventato la prima forza politica in Italia e si propone di governare il Paese nelle sfide complesse del futuro”.

Elena e Giovanni, per Davide Casati – vicesindaco di Scanzorosciate – rappresentano un modo di fare politica fortemente altro rispetto all’esperienza berlusconiana: “c’è bisogno che in Parlamento siedano persone competenti, oneste e radicate nei loro territori”.

Per Valentina Vavassori, assessore a Arcene, Elena e Giovanni sono due persone di grande valore: Giovanni si è speso mettendo a servizio del territorio le sue competenze e professionalità, mentre Elena saprà far fruttare l’esperienza acquisita lavorando all’interno del mondo sociale e amministrativo “per una società più equa, che investa sui giovani, sulla cultura e sulla capacità di creare lavoro tutelando l’ambiente ed i territori in cui viviamo”.

Chiara Drago, capogruppo di minoranza a Cologno al Serio, sostiene i due candidati per la loro “capacità di creare reti e di impegnarsi a fondo per i problemi della cittadinanza”.

Argomenti: