Il sostegno di Emiliana Gamba

Il sostegno di Emiliana Gamba

Ciao a tutti! 

Permettemi l’infomalità in questa mia lettera che io, da non iscritta al Pd ma da cittadina che ha seguito con interesse il percorso di costruzione dal basso che (certo anche con grandi fatiche…) si sta tentando di seguire mi vi invio sentendomi autorizzata almeno alla condivisione di alcune riflessioni.

In questi giorni in cui si fa un gran parlare dei nomi di chi sarà o non sarà destinato a misurarsi alle primarie per il parlamento gira un po’ la testa. 
Per una come me che ha scelto di non aderire a nessun partito perché dentro certi schemi ci stà stretta, suona tutto un pò vago e tendente al “ma vinceranno sempre quelli”. 
Può essere, ma mi sento di dire che con le ultime primarie una cosa giusta è stata detta e fatta e cioè il rimettere in gioco risorse e competenze che “il nuovo” ci sia e che vale la pena lavorarci sopra.

Ed allora per la prima volta mi schiero. E lo faccio per Elena Carnevali

Non mi interessa e non mi chiedo da che parte sta Elena, se con questa o quella corrente, ma guardo negli occhi proprio lei che ho reincontrato dopo gli anni della scuola nel ruolo di Assessore alle politiche sociali del Comune di Bergamo. 
In questi anni Elena ha lavorato intensamente e ha costruito reti di collaborazione interessanti dentro cui sperimentare idee e intuizioni di nuovi modi di fare politica come risposta ai bisogni dei cittadini e credo possa essere quel segno di cambiamento che da un po’ aspettiamo.
Non vi chiedo un adesione alla cieca ma solo di prestarle attenzione e di ascoltare ciò che ha da dire e cosa si ripromettere di fare. Ha competenze acquisite sul campo e ideee chiare ed ora può metterle in gioco per l’Italia e per Bergamo.

Grazie della vostra attenzione
Emiliana Gamba
Sorisole

Argomenti: