I lavori della Camera in diretta

“Meglio Elena Carnevali”. Il sostegno di Luigi Nappo

“Meglio Elena Carnevali”. Il sostegno di Luigi Nappo

Da ossevatore esterno mi permetto di scrivere alcune considerazioni in merito alle primarie del Pd per il Parlamento. A Bergamo sono stati resi noti i nominativi prescelti per la gara del 29 dicembre con qualche immancabile polemica poi superata.

A mio avviso tra i concorrenti in gara la persona che risponde meglio alle esigenze del nostro territorio è senza alcun dubbio Elena Carnevali e cercherò di piegare i motivi di questa preferenza.

Elena si è formata sui banchi dell’opposizione al Comune di Bergamo segnalandosi per tenacia, voglia di approndire i vari temi e capacità di mettere in difficoltà la maggioranza. Quest’ultima caratteristica la enuncio per mia esperienza personale.

Su molte delibere in materia urbanistica richiedeva documentazione suppletiva, fotocopie e quant’altro le serviva per le battaglie in Consiglio Comunale.

Dopo di che Elena dal 2004 al 2009 ha dimostrato, oltre alle doti idonee per una buona opposizione, una ottima capacità  a guidare l’assessorato ai servizi sociali con attestati di stima anche da parte degli schieramenti avversi. Per maggiori informazioni chiedere, ad esempio, ai responsabili dei centri per gli anziani localizzati nelle varie circoscrizioni.

Con Elena la presenza femminile in lista non risponde ad una atto dovuto. Ha i requisiti giusti: legata al territorio, capacità d’ascolto, conoscenza dei problemi e anni di trincea a Palazzo Frizzoni. A rappresentare Bergamo Parlamento ci può stare benissimo.

Altri in lista con questi requisiti non ne vedo. Qualcuno ha maggior visibilità sulla stampa ma questo ai cittadini serve a poco o niente.

l.n.

Argomenti: